marchio sta

 


Home

nikelchimico STA 

Proprietà

Preparazione

Deposizione

Scheda

Silican

Scheda

Scheda

Qualità

Immagini

Dove siamo

News & Down

Scrivici !!

◄◄◄◄◄

►►►►►

coefficiente d'attrito 0.1 - 0.2

E' l'ultimo bagno sviluppato dalla STA e offre, rispetto ad altre formulazioni concorrenti, il vantaggio di inglobare nella matrice di nichel un'altissima percentuale di PTFE, come si vede nella foto sotto dove il segmento in alto a destra corrisponde a 1 micron. Sono inoltre possibili spessori fino a 70 - 100 micron

In queste condizioni il coefficiente di attrito è dell'ordine di 0.1 tendente allo 0.04 del PTFE mano a mano che le sferette di PTFE vengono trasferite sull'antagonista.

Ili processo consiste nel disperdere, nel bagno di nichel chimico, una notevole quantità (7 - 12 g/litro) di sferette di PTFE, di dimensioni inferiori al micron, dopo averle stabilizzate con opportuni tensioattivi per far loro perdere l'idrofobia classica del PTFE.

Le particelle vengono così attratte dalle superfici metalliche presenti nel bagno e si depositano insieme al nichel. Il segreto consiste nel far depositare una grande quantità di PTFE e che il nichel faccia solo da matrice d supporto: inglobare qualche pallina qua e là non è sufficiente per ridurre così il coefficiente di attrito.

La temperatura del bagno deve essere più bassa del solito e la filtrazione deve essere in continuo. In queste condizioni la velocità di deposizione è molto bassa, dell'ordine di 7 - 10 micron ora.

 

Deposito NikelPTFbE 25 micron

Deposito NikelPTFE

Proprietà
stabilità chimica
autolubrificante
basso coefficiente d'attrito
stabile fino a 300 °C

Applicazioni
stampi
petrolifero
movimento terra
meccanico - tessile
elettronica

NikelPTFE microstruttura del deposito